Per tutti voi fottutissimi caproni

per tutti voi fottutissimi caproni che pensate ancora che si possa vivere senza andare al cinema, che a volte fate venire dei fottutissimi dubbi anche a me, che non capite il fottutissimo legame che c’è tra percezioni visive e uditive e conoscenza, tra arte e vita, tra campo e fuori campo, tra centripeto e centrifugo, tra il fottutissimo shakespeare e il gloriosissimo bastardo di Tarantino, c’è un mondo di idee che prendono la forma del mondo e che finalmente funzionano per associazioni come il vostro cervello e che dunque parlano a voi e di voi … e certo che vi sentite a disagio, non è come ve l’hanno cantata per anni…non sono i migliori che sopravvivono ma solo i più forti, non sono la logica e la razionalità che vi guidano ma l’istinto e la violenza, e se è vero (come è vero) che il mezzo è il messaggio e che al cinema non c’è etica senza estetica,che non si produce senso se il gesto non si collega al non verbale, allora cercate di fare questo fottutissimo sforzo, perchè se non capite questo la fottutissima porta vi si chiuderà in faccia e… rimarrete dei fottutissimi caproni.. se invece aprite i vostri fottutissimi occhi e iniziate a pensare che la logica che governa l’universo è altro da voi, che l’immaginario è parola che ci riguarda, ci nutre, ci plasma… allora potrete godervi questo film straordinario.
altrimenti provate con la vendita dei fottutissimi surgelati porta a porta o con il glorioso calciobalilla’. (M.B.)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti